Secondo quanto reso noto stamani dall’edizione domenicale del Secolo XIX, vi sarebbe un collegamento fra la breve rissa avvenuta l’altro ieri lungo i binari della stazione di Lavagna e il rogo scoppiato poi in serata in un albergo abbandonato in via dei Devoto e notoriamente utilizzato come dormitorio dei senza fissa dimora. Le fiamme sarebbero infatti state dolose e non causate da un incidente come inizialmente paventato, appiccate ai giacigli in ritorsione proprio nei confronti di uno dei protagonisti della violenta lite di poche ore prima in stazione.

Già rintracciati e portati in caserma i sei presunti protagonisti e responsabili: si tratta di quattro piccoli spacciatori della zona, tunisini, di un iracheno e un lavagnese di origini calabresi. Per tutti ora potrebbe scattare innanzi tutto la denuncia per rissa, se le immagini delle telecamere della stazione permetteranno il riconoscimento, e poi quella per incendio doloso, se si riuscirà a dimostrare chi effettivamente e materialmente abbia appiccato il fuoco.