Ancora un arresto per pedopornografia a Rapallo, dopo quello avvenuto ormai un anno fa a carico di un insospettabile padre di famiglia in possesso di centinaia di migliaia di foto e video: questa volta si tratta di un agente immobiliare.

Pedopornografia: un altro arresto a Rapallo

È Santo D’Alessandria il 55 enne indagato e nella cui casa rapallese – l’uomo vive e lavora tra la città ruentina ed il capoluogo ligure – durante una perquisizione gli inquirenti hanno trovato un centinaio di foto raffiguranti bambini tra i 4 ed i 10 anni d’età, ed altre 120 con adolescenti. Come riportato dal Secolo XIX di oggi, le indagini a suo carico proseguivano da tempo, da quando gli agenti della Polizia Postale, nel monitorare un sito web di incontri ove usano radunarsi anche pedofili, intercettano una conversazione in cui questi proponeva ad un’altra utente di pagarla se gli avesse portato a casa delle ragazzine. Sono occorsi mesi di lavoro per associare quell’account ad un’identità reale, e finalmente venerdì sera il blitz, la perquisizione domestica e l’arresto in flagranza, di fronte a quei file incriminanti. Le indagini, naturalmente, non si fermano qui: gli inquirenti auspicano D’Alessandria possa fornire indicazioni utili a rintracciare altri pedofili conosciuti nelle chat che l’agente immobiliare frequentava.