Ieri, nell’ambito dell’operazione “Caro diario” condotta dai carabinieri della compagnia di Chiavari, è stato arrestato uno spacciatore tunisino.

Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

I carabinieri di Chiavari hanno trovato un altro complice a Genova Sampierdarena della banda dei ragazzi tra i 28 ed i 33 anni denunciati grazie al coraggio di una mamma. O.I. 43enne tunisino, in Italia senza fissa dimora, celibe nullafacente, pregiudicato, è stato portato al carcere di Genova Marassi con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi anche: “Chiavari, spacciatori denunciati da una mamma”