La polizia di Genova, nella notte, ha arrestato Sergio Tiscornia, 50enne, nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Orazio Pino.

L’arresto

Orazio Pino, orafo ex collaboratore di giustizia, è stato ucciso lo scorso 23 aprile nel parcheggio di un supermercato a Chiavari, freddato da un singolo colpo d’arma da fuoco alla testa. La Squadra Mobile,  coordinata dalla Procura della Repubblica di Genova, ha raccolto numerosi elementi di responsabilità nei confronti dell’uomo. Ora Sergio Tiscornia si trova nel carcere di Marassi a Genova.

“Le attività investigative svolte con l’ausilio di attività tecniche, supportate dall’analisi capillare delle telecamere cittadine ubicate in Chiavari e dintorni, nonché dalle risultanze degli accertamenti operati dal Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, hanno consentito di appurare la responsabilità di Sergio Tiscornia per ragioni di natura sentimentale ed economica” fa sapere la Questura di Genova.

Per aggiornamenti sul caso: CLICCA QUI “Chiavari, dietro all’omicidio di Orazio Pino questioni sentimentali”