Era stata violentemente centrata giovedì mattina lungo l’Aurelia, in territorio di Bogliasco, da un’auto che – per cause ancora in via di accertamento da parte degli investigatori – aveva sbandato invadendo la corsia opposta dove Francesca Biselli era in sella al suo scooter. Un impatto violentissimo che l’aveva sbalzata sull’asfalto e lasciata in condizioni che erano subito apparse molto gravi. Il trasferimento d’urgenza in ospedale, prima al Galliera poi al San Martino dove i medici hanno tentato, invano, di salvarla attraverso una difficile operazione. Ma dopo due giorni di agonia Francesca, 45 anni, architetto genovese recentemente trasferitasi a Polanesi sulle alture di Recco, questa notte ha esalato l’ultimo respiro. A darne la triste notizia è il Secolo XIX di oggi.

“Dopo averci riempito il cuore di tanto amore, improvvisamente ci hai svuotato gli occhi di tutte le lacrime. È volata in Cielo il nostro angelo”, scrivono affranti sul necrologio pubblicato stamani mamma, papà, Cristiano, l’amato Fabio ed i parenti tutti. Il rosario ed il funerale, annuncia la famiglia, che chiede anche opere di beneficenza anziché fiori, si svolgeranno nella parrocchia nostra Signora della Guardia (Largo Merlo, 52). Non è tuttavia ancora stata comunicata pubblicamente una data.