Sono in corso le indagini da parte dei carabinieri in merito al ritrovamento, nella giornata di ieri, del corpo senza vita di un uomo ritrovato ai margini della strada tra il Passo del Chiodo e le Casermette del Penna.

Morto sul ciglio della strada, indagini in Val d’Aveto

Ad allertare le forze dell’ordine è stato un ciclista di passaggio, che ha notato il corpo dell’uomo – classe 1936 – ai margini della strada nella tarda mattinata di ieri. Dopo il primo intervento dei carabinieri della compagnia di Sestri Levante, ora le indagini sono state prese in carico dai colleghi di Borgo Val di Taro, mentre la procura competente sarà quella di Parma, essendo il tratto in cui è avvenuto il ritrovamento ancora nel territorio di Bedonia. Almeno per il momento si ipotizzano le cause naturali per la morte dell’uomo, originario di Belluno ma residente a San Salvatore di Cogorno: non sono stati riscontrati segni di violenza, e la teoria predominante è quella di un malore che l’abbia colto mentre era alla guida. Avrebbe avuto appena il tempo di accostare l’auto ed uscire da essa prima di accasciarsi al suolo, a pochi metri, lì dove ne è poi stato rinvenuto il corpo.