Si dovrà attendere l’autopsia in programma per domani prima che possano essere stabilite le date di rosario ed esequie per Giampaolo Lucia, il cameriere chiavarese 31enne morto improvvisamente l’altro ieri sera appena preso servizio al Sol Levante di Cavi di Lavagna. L’esame autoptico dovrà chiarire l’esatta natura di quel fulmineo malore che l’ha stroncato sul colpo di fronte ad amici e colleghi, senza lasciargli scampo alcuno: Giampaolo, infatti, non avrebbe avuto alcuna particolare storia clinica alle spalle e, a detta di tutti, sembrava star bene, né del resto la sua giovane età è tipicamente compatibile con molte delle più comuni cause di simili malori. Dall’inizio del mese, quindi in poco più di una settimana, Chiavari ha vissuto ben cinque casi analoghi, di cui almeno un altro, quello di Maria di Mauro, commerciante stroncata da un malore nella sua attività, con una vittima di età relativamente giovane: occorre tuttavia sedare alcuni animi, poiché fra i suddetti eventi non vi è alcuna correlazione causale, essendosi nei vari casi trattatosi di malori di differente natura.