Il comune di Lavagna ha concluso l’iter per la messa in sicurezza della palazzina Asl adiacente l’ospedale di Lavagna.

La palazzina sorge in una zona rossa, ad alto rischio idrogeologico

L’ufficio edilizia del comune di Lavagna fa sapere che il procedimento è giunto al termine: in settimana dovrebbe arrivare sul tavolo della commissione la delibera che certifica il declassamento della zona da rossa a gialla. Una volta firmata la delibera toccherà alla città metropolitana trasformare la zona rossa, ossia ad alto rischio idrogeologico, a gialla. La palazzina sorge in un’area critica a causa della presenza del rio Rezza che passa lì vicino. L’immobile è costato quasi 3 milioni e mezzo di euro e dovrà ospitare i servizi psichiatrici dell’ospedale.