L’arresto di Marco Cademartori avvenuto in Spagna a seguito dell’indagine “Miracolo” della squadra mobile di Milano e Livorno che ha visto finire in carcere 29 persone tra Milano, Pavia e Barcellona, scuote la Fontanabuona.

Un vero “Miracolo” in quanto all’interno di cassette di ananas provenienti dal Costa Rica finiva per materializzarsi della cocaina di origine colombiana. Il coinvolgimento di Cademartori, a detta degli inquirenti, arriva in quanto titolare della società “Tierra nuestra latina” con sede a Barcellona che si occupa di importazione di ananas dal Costa Rica. Cademartori era molto conosciuto in Fontanabuona e in modo particolare a Moconesi dove abitava prima di andare a vivere a Torino e poi a Barcellona dove aveva intrapreso la nuova attività imprenditoriale.

Da giovane era stato protagonista di un spiacevole e drammatico episodio, lavorava nell’officina della quale il padre era contitolare e mentre provava una vettura sulla ss “225 della Fontanabuona” investiva una donna provocandone il decesso. Molto conosciuta anche la madre che da sempre ha una avviata attività commerciale a Gattorna. Cademartori era poi trasferito a Torino, per ritornare in Liguria prima di prendere la strada della Spagna. Ora la notizia dell’arresto.