Oggi superlavoro per i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Liguria.

Soccorsi nei parchi delle Cinque Terre e di Portofino

La giornata è iniziata con un intervento intorno alle 12.30 a Campiglia (Parco delle 5 Terre) sul sentiero per Monastreoli, dove gli uomini del Soccorso Alpino sono intervenuti per soccorrere una signora di 60 anni proveniente da Piacenza, che per una caduta si è procurata una frattura della caviglia destra. La squadra del Soccorso Alpino dopo averle stabilizzato la caviglia ha trasportato la donna in collaborazione con i Vigili del Fuoco fino all’abitato di Campiglia, dove ad attenderla c’era l’ambulanza della Croce Rossa per il trasporto al pronto soccorso di La Spezia.

Poco dopo alle 14.30 un altro intervento nella zona, sul sentiero Levanto-Monterosso in località Case Lovara. Arrivati sul posto i tecnici hanno soccorso una donna di 49 anni , che per una brutta caduta ha perso per qualche istante conoscenza e si è procurata un trauma alla mandibola. La squadra con sanitario ha prestato le prime cure e dopo aver valutato i parametri vitali la donna è stata trasportata con barella portantina,insieme ai Vigili del Fuoco, fino Monterosso dove c’erano ad aspettarla l’ambulanza della P.A. di Monterosso e l’auto medica delta 3.

Leggi anche:  Ragazzo aggredito in centro a Chiavari, tre denunciati

Nello stesso momento, attorno alle 14.30, il Soccorso Alpino Liguria si è attivato anche per un intervento sul Monte di Portofino in località Batterie. Un ragazzo del’91 in gita con un gruppo di amici è inciampato procurandosi una distorsione al ginocchio che gli ha impedito di proseguire la passeggiata. Valutato il trauma, i soccorritori hanno predisposto il trasporto con barella portantina, insieme ai Volontari di Ruta, lungo il sentiero che da Batterie porta a San Rocco di Camogli, dove c’era l’ambulanza di Ruta ad aspettarlo.