Tragedia questa mattina a Graveglia, frazione del Comune di Carasco, prima del Settembrin, lungo la strada provinciale 33. Per cause ancora da accertare un uomo di 49 anni ha perso la vita mentre lavorava in un’officina meccanica.

Sul posto carabinieri, vigili del fuoco, automedica del 118 di Rapallo e un’ambulanza della Croce rossa di Cogorno

Secondo le informazioni fornite dalle forze dell’ordine e dai sanitari,  l’uomo, Dino Rocca, di Rezzoaglio, che stava lavorando alla manutenzione di un camion compattatore per la raccolta della spazzatura, è rimasto schiacciato dal ribaltabile del mezzo stesso. Il fatto è accaduto in via Nuova provinciale. Sul posto oltre ad un’automedica del 118 da Rapallo e un’ambulanza della Croce Rossa di Cogorno, i vigili del fuoco del distaccamento di Chiavari con l’autogru per sollevare il ribaltabile e consentire il recupero del corpo privo di vita e i carabinieri per le indagini disposte dal magistrato di turno. L’area dove è avvenuto l’incidente e il veicolo sono stati sequestrati.

Rocca lavorava per la Fluidcompec, mentre il cassone che lo ha schiacciato era di un camion della Aimeri, che si occupa della raccolta dei rifiuti in molti comuni della Fontanabuona. Sono naturalmente partite le indagini per far luce sull’esatta dinamica e le eventuali responsabilità: l’ipotesi di rito è quella dell’omicidio colposo. Nel frattempo tempestivo – neppure erano ancora state rilasciate le generalità della vittima – è arrivato il comunicato del responsabile CGIL del Tigullio e Golfo Paradiso Domenico Del Favero, che ha puntato il dito sul numero in crescita anche in Liguria di incidenti mortali sul lavoro.

Leggi anche:  Arrestato il detenuto evaso dal carcere di Marassi, Lega Nord: "Servono strumenti e presidi di sicurezza più incisivi per gli agenti"

E’ il secondo incidente sul lavoro negli ultimi due giorni a Carasco

È il secondo incidente sul lavoro nell’arco di due giorni a Carasco. In un’azienda in località Pontevecchio, l’altro ieri, un operaio di circa 50 anni era caduto da un traliccio alto 6 metri. Sul posto era giunta l’automedica del 118, l’uomo aveva riportato un trauma cranico e traumi alle gambe ed alle spalle. Un’ambulanza della Croce Verde di Carasco aveva trasportato l’operaio in codice rosso all’ospedale San Martino di Genova.