Il personale del 118 conferma, purtroppo, le prime indiscrezioni trapelate in merito allo spaventoso incidente avvenuto in A12, tra Lavagna e Sestri Levante, poco prima delle ore 14: ci sono stati due morti. Entrambi erano a bordo del camion che, per motivi ancora da ricostruire, all’altezza del km42 ha compiuto un salto di carreggiata provocando quindi lo schianto fatale con il secondo mezzo pesante, una bisarca che trasportava automobili e che viaggiava in senso opposto: il caos che ne è seguito, seminando veicoli lungo il tratto, ha reso arduo stabilire se vi siano state altre vetture effettivamente occupate coinvolte nell’incidente.

Dopo l’iniziale confusione e informazioni contrastanti fra le diverse squadre di soccorso, sono anche emersi i nomi delle sfortunate vittime: Lorenzo Borgonovo, 49 anni residente ad Albenga, e Tarsio Andrade, suo dipendente di 24 anni di origini brasiliane. Fortunatamente solo lievemente ferito il conducente della bisarca che avrebbe addirittura rifiutato il ricovero precauzionale.

Sul posto sono ancora presenti i mezzi di soccorso, ed il tratto autostradale resta chiuso e probabilmente lo rimarrà a lungo per le operazioni di rimozione dei rottami, ripristino della sicurezza e, nondimeno, di indagine sulle dinamiche ed eventuali responsabilità: uscita obbligata dunque a Lavagna per chi arriva da Genova e a Sestri Levante per chi arriva da Brugnato. Si segnalano come prevedibile, oltre alle code persistenti in autostrada, anche rallentamenti importanti nel tratto parallelo di Aurelia, dove il traffico sta venendo convogliato.