Singolare protesta oggi davanti ad un mobilificio di San Salvatore di Cogorno da parte di una dozzina di famiglie infuriate per aver pagato alcuni mobili ad un mobilificio e non averli ancora ricevuti, nonostante siano passati mesi. A riportare la notizia è l’Ansa Liguria: sul posto sono giunti i carabinieri che hanno identificato le persone e raccolto le motivazioni della protesta. In quasi tutti i casi, i mobili e gli arredi sono stati ordinati nel 2019 con regolare caparra versata, poi il nulla. Non solo, il mobilificio risulta chiuso e non risponde a nessuno. Infuriati molti clienti, che hanno anche creato un gruppo WhatsApp dedicato a quanto accaduto.
Gli ultimi sviluppi su Nuovo Levante venerdì in edicola