Dopo una serie di controlli la Guardia costiera ha multato un negozio di Sestri Levante. Sequestrati numerosi vasetti di tonno rosso sott’olio che erano stati etichettati utilizzando una denominazione scientifica di specie appartenente al tonno pinne gialle (“thunnus albacares“), benché il prodotto corrispondesse alla specie “thunnus thynnus“.

Contestata una sanzione pari a 2mila euro

E’ terminata da poche ore la vasta operazione di vigilanza sulla filiera della pesca, svolta tra Liguria, Lombardia, Piemonte e Val d’Aosta. La Guardia Costiera ha individuato e sequestrato alcuni vasetti di tonno rosso sott’olio in un frantoio delle colline imperiesi. Da lì i militari sono arrivati nel Levante, individuando gli stessi vasetti in un negozio di Sestri Levante. Il titolare del frantoio che etichettava i vasetti dovrà pagare una multa pari a 2mila euro. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di verificare se trattasi veramente di pregiato tonno rosso mediterraneo o di tonno a pinne gialle oceanico di minor valore.