Faceva la “cresta” sugli incassi, commessa nei guai. Una 55enne chiavarese è stata denunciata dai carabinieri della compagnia di Sestri Levante per appropriazione indebita aggravata dall’abuso della prestazione d’opera. I titolari di un temporary shop in Caruggio a Sestri Levante si erano accorti di più ammanchi negli incassi, quantificati dallo scorso maggio in 9500 euro, una somma calcolata con una doppia contabilità. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

E’ successo in un negozio del Caruggio di Sestri Levante, denunciata una 55 chiavarese

La donna, di tanto in tanto, sottraeva denaro dal ricavo delle vendite. I titolari, che hanno un’attività anche a Milano, non riuscivano a credere di essere vittime della commessa, persona di cui si fidavano totalmente, al punto di affidarle il negozio nel centro storico della città dei due mari.