Bottino di alcune migliaia di euro, i ladri hanno agito con lo stesso modus operandi visto la settimana passata a Sestri e San Salvatore: per i Carabinieri si tratta della stessa banda.

Svaligiata la cassa continua della Carige a Chiavari

Questa volta ad essere colpita dai ladri, come riporta il Secolo XIX, è stata la filiale Carige in via San Rufino a Chiavari, nella notte fra giovedì e venerdì: terzo colpo messo a segno con la stessa dinamica in una settimana nel Tigullio Orientale. Il primo caso era stato la mattina del 3 novembre a Sestri Levante e poi nella notte fra l’8 ed il 9 a San Salvatore di Cogorno. Identici i bersagli, in tutti e tre i casi filiali della Carige, identico il modus operandi: dopo aver forzato le porte antipanico delle uscite di sicurezza i ladri, almeno tre, nel giro di pochissimi minuti forzano anche la cassa continua, fuggendo coi contanti in essa contenuti.

Alcune migliaia di euro il bottino dell’altra notte a Chiavari, che si somma ai 3mila sottratti a Sestri Levante: a vuoto era invece andato il colpo a San Salvatore. I Carabinieri di Sestri Levante e Chiavari impegnati nelle indagini non possono che concludere si tratti della stessa banda: al vaglio ci sono le riprese delle telecamere, sia quelle delle filiali stesse che quelle comunali. I malviventi non paiono essere riconoscibili dai filmati – che li ritraggono a volto mascherato e coperto con sciarpe e cappucci – ma riprese di altre telecamere cittadine potrebbero aiutare a rintracciarli se avessero registrato i movimenti della banda successivi ai colpi notturni.