Si è chiusa l’operazione “Caro diario” condotta dai carabinieri della compagnia di Chiavari. Una mamma denuncia gli spacciatori.

In manette quattro giovani tra i 28 ed i 33 anni

La denuncia di una mamma ha portato all’arresto di quattro spacciatori tra le province di Genova, Parma e Como. La mamma, nell’estate del 2017, si è recata dai carabinieri della compagnia di Chiavari per denunciare le cattive frequentazioni della figlia. Da lì sono nate le indagini delle forze dell’ordine. I militari, sotto la guida del maggiore Angelo Gerardi, hanno condotto le indagini attraverso intercettazioni telefoniche, ambientali e servizi di pedinamento. La mamma poi ha fornito alcune pagine del diario della figlia dove il compagno aveva annotato i nomi dei debitori e alcuni conteggi. Da qui nasce il nome dell’operazione “Caro diario”.

I quattro spacciatori utilizzavano metodi violenti per riscuotere i debiti, minacciando i compratori. In qualche occasione i quattro sono stati coinvolti anche in risse. Anche se feriti in più di un’occasione tutti e quattro però non hanno mai fatto ricorso alle cure mediche per non attirare le attenzioni delle forze dell’ordine.

Leggi anche:  Investita dal treno dopo la serata con gli amici, proseguono le indagini

Aggiornamenti sul caso: “Caro diario”, i carabinieri di Chiavari arrestano un altro spacciatore