Alta l’attenzione anche a Chiavari e Lavagna – quest’ultima colpita all’alba da una tromba d’aria – per il fiume Entella, anch’esso ormai in piena ed al limite, dove – ha spiegato ai nostri cronisti il Sindaco di Chiavari Marco Di Capua – è prevedibile a breve l’uscita dagli argini in prossimità della foce, senza però si temano particolari danni, in quanto trattasi di aree di esondazione cronica e tenute costantemente sotto controllo.

Chiusa via Preli per allagamento, causato da una criticità nelle condotte di scarico, che – in seguito ai recenti lavori in zona – tendono a scaricare a monte. Piccoli e localizzati allagamenti anche in viale Kasman, dove la situazione è però considerata tranquilla. Chiuso già da stanotte il sottopassaggio di via Tito Groppo – come da disposizioni d’allerta – e chiuso anche il sottopasso di via Iacopo Rocca che porta al lungomare, anche se qui non si registrano allagamenti.

Il maltempo ha frattanto colpito anche alle spalle del chiavarese e di Lavagna: stamani il vento forte ha causato danni non solo a Lavagna ma anche a Cogorno, dove si segnalano altri tetti scoperchiati ed alcuni alberi abbattuti, oltre a smottamenti. Data la situazione e l’innalzamento dello stato di allerta, la manifestazione di oggi pomeriggio alla Costa è stata sospesa.