Lo scorso venerdì due bambini hanno picchiato un loro coetaneo a bordo dello scuolabus.

Ieri i due bambini hanno chiesto scusa al loro compagno picchiato

I due ragazzini hanno picchiato il loro compagno colpendolo più volte alle gambe. A dare l’allarme sono stati i familiari del povero bimbo picchiato, preoccupati quando lo hanno visto rientrare a casa in lacrime. Ieri, riprese le le lezioni, sono arrivate le scuse degli autori del gesto violento. I bambini hanno capito di aver fatto una cosa sbagliata e si sono pentiti. Dopo le scuse sembra si sia tutto risolto. I familiari hanno spiegato che il bimbo spesso viene preso in giro per alcune sue difficoltà nel linguaggio ma mai si era verificato un episodio del genere. La vicenda di venerdì scorso ha mobilitato anche il sindaco di Casarza Ligure Giovanni Stagnaro e l’assessore all’istruzione Mirella Biasotti che si sono messi in contatto con il personale scolastico per chiarire da subito la situazione.