Per l’omicidio di Samantha Castagnino, la bambina di 3 anni nata nel dicembre 2012 a Rapallo, uccisa a botte il 27 aprile 2016 in una baracca di Calambrone, in provincia di Pisa, la corte di assise di appello di Firenze, riformando il primo grado, ha condannato all’ergastolo Tonino Krstic, 34 anni, compagno della madre, e ha deciso il rinvio degli atti alla procura affinché incrimini per omicidio volontario in un nuovo processo la madre stessa, Juana Francisca De Olmo. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

La Corte d’appello condanna il patrigno all’ergastolo e annulla la sentenza di maltrattamenti per la donna

L’uomo fu condannato nel 2017 dalla corte di assise di Pisa a 30 anni. La donna in abbreviato a 10 anni ma per maltrattamenti. La corte di assise di appello di Firenze, presidente Alessandro Nencini, insieme alla giuria popolare ha rivisto entrambe le sentenze.