I fatti risalgono al 2012, secondo l’accusa un ex antiquario di Lavagna avrebbe raggirato una donna di 84 anni promettendole assistenza a vita.

Secondo il giudice nessuna pressione per avere la nuda proprietà dell’attico

L’ex antiquario di Lavagna, che si chiama Fabio Raffo, aveva ricevuto dall’anziana il suo attico dal valore di circa 700mila euro. L’uomo è stato accusato per circonvenzione d’incapace. Secondo una perizia psichiatrica disposta dal magistrato infatti la donna era affetta da sindrome ansioso depressiva e l’ex antiquario avrebbe approfittato di questa debolezza per farsi intestare l’attico. Nei giorni scorsi però è arrivata l’assoluzione per l’uomo che ha continuato a difendersi spiegando di non aver mai costretto la donna a fare nulla. Le motivazioni della sentenza faranno luce sulla decisione del giudice.