Dopo una breve pausa dal pomeriggio la pioggia tornerà a bagnare il Levante della Liguria dove il suolo, a seguito delle precipitazioni degli ultimi giorni, è ormai saturo.

Per questo ARPAL ha EMANATO l’ALLERTA METEO GIALLA PER PIOGGE DIFFUSE SULLA ZONA C (Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla): l’ALLERTA SCATTERA’ ALLE ORE 22 DI OGGI, LUNEDI’ 4 NOVEMBRE E SI CONCLUDERA’ ALLE 15 DI DOMANI, MARTEDI’ 5 NOVEMBRE

A partire dal pomeriggio di oggi, lunedì 4 novembre, la Liguria sarà interessata da un peggioramento delle condizioni meteo che porterà precipitazioni diffuse, localmente anche a carattere di rovescio. Vista la saturazione del territorio e il deflusso significativo nei bacini del Levante, la persistenza delle piogge potrà provocare ulteriori innalzamenti dei livelli. Per gli scrosci più intensi sono possibili locali criticità, legate all’insufficiente capacità di smaltimento delle reti fognarie o al repentino innalzamento dei livelli nei piccoli rivi. Vista la situazione si consiglia di seguire gli aggiornamenti.

 

Nello stesso tempo si conferma per oggi, lunedì 4, l’AVVISO PER MAREGGIATA INTENSA SUL CENTRO LEVANTE (ZONE B e C).

Questi i fenomeni attesi per oggi, domani e dopodomani contenuti nell’AVVISO METEOROLOGICO:

OGGI, LUNEDI’ 4 NOVEMBRE: Un intenso flusso di libeccio determina piogge sparse su C e cumulate significative. Bassa probabilità di temporali forti su CE con possibili allagamenti localizzati e  danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti la protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti forti da SW su ABC con raffiche fino a burrasca (60- 70 km/h). Mare molto agitato su BC, mareggiate intense di libeccio lungo le coste esposte (periodo 9-10 sec); moto ondoso in calo dalla sera.

Leggi anche:  I prossimi incontri a Wylab

 

DOMANI, MARTEDI’ 5 NOVEMBRE: Piogge sparse e rovesci con una bassa probabilità di temporali forti su CE, possibili allagamenti localizzati e danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti forti di libeccio specie lungo le coste esposte di A e su C con raffiche fino a burrasca 60-70 km/h. Mare molto mosso in aumento fino ad agitato su BC e localmente su A con mareggiate di libeccio (periodo 8-9 sec).

 

DOPODOMANI, MERCOLEDI’ 6 NOVEMBRE: Piogge sparse e rovesci su C con cumulate localmente significative; possibili temporali al più moderati. Fenomeni in attenuazione dal pomeriggio. Nelle prime ore del giorno mare localmente agitato su C e coste orientali di B per onda di libeccio in calo a molto mosso nel corso della mattinata.

 

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.