Commenti Recenti

Permessi lavorativi si riferiscono concessione benefici legge 104, non sono necessariamente legati a concessione idennita’ accompagnamento

18 agosto alle 22:25

Tristezza infinita…..:

18 agosto alle 13:47

Eravamo tutti convinti, che il Dottore Ferrari (sostituto della dottoressa Ricci)restasse, é un medico in gamba, gentile con i suoi pazienti e disponibile;pensavamo che lui restasse con noi invece purtroppo l’ASL lo ha fatto dimettere il 13 agosto del 2018;una cosa ingiusta e burocratica ,chiediamo che Ferrari sia il nostro medico di famiglia;siamo in tanti e non possiamo cercare un altro medico quando lo abbiamo già.

16 agosto alle 21:34
Da De Gennaro Giovanni- Poliziotto- 3395044643 su Annullata la Torta dei Fieschi di Lavagna in segno di lutto

Vorrei essere contattato, comunque Vi foglio informare che mentre Lavagna, Chiavari e altri COMUNI limitrofi, hanno annullato in segno di rispetto gli eventi, a TEMOSSI comune di Borzonasca il gg. 14 e 15 si balla in allegria !!! Per rispetto delle persone mancate pubblicare un articolo su questa schifezza. Anche il Dott. Giannetto Mortola capo gruppo dell’opposizione del comune di Borzonasca e indignato ! E con Lui tanti cittadini. Grazie. Se lo ritenete opportuno contattatemi.

15 agosto alle 22:04

Lamento mucho la desgracia ocurrida en Genova Condolencias!!!

15 agosto alle 02:04

Bravi 😔

14 agosto alle 18:54

Penso che la decisione di annullare la manifestazione della torta dei Fieschi sia doverosa e corretta.
Non si può festeggiare in un momento così tragico per tutti .

14 agosto alle 17:12

Se questi sono i vip….

13 agosto alle 12:45

Il 12-8-1944 il territori e la popolazione dei Comuni di Neirone, Lorsica e Moconesi furano attaccate dalle truppe nazifasciste della Brigata Nera, dagli alpini della Monterosa, e dai soldati germanici. Duro fu il combattimento dei Partigiani difesa del e incendi del nemico. La lotta era durata due giorni, erano presenti Partigiani della Brg. Peter al Comando di Tigre, della G.L. G. Matteotti, della 59^ Brg. Caio, della Brg. Berto, e anche il Comandante Battista con alcuni uomini della Ballilla.

12 agosto alle 19:35

Cit. ” E ricordando che in questo Paese, anche se a certi personaggi può dare fastidio, esiste ancora e per fortuna la libertà di pensiero”. Per fortuna esiste ed è tale sia per i sì vax che per i no vax: ognuno dovrebbe aver diritto di pensarla come vuole, se infrangerà il codice civile o penale, gli organi preposti commineranno sanzioni, giusto? Ma cosa c’entra QUEL cartello in tutto ciò, esposto in un LOCALE PUBBLICO, non nella privata abitazione oppure sulla pagina fb?? Domanda semplice semplice per la demagogia spicciola dell’opposizione: è oppure NO un locale aperto al PUBBLICO? Perché se uno potesse fare ciò che vuole, nel proprio negozio, qualcuno dovrebbe spiegarmi le MILLE regole a cui sono sottoposti i commercianti!! Persino i SALDI non si possono fare quando si vogliono (eppure un negozio è come come una casa privata, secondo Levaggi, Colombo e Garibaldi…), di cosa state parlando? Quel cartello è obbrobrioso, una vergogna ed il bello è che viene difeso da quelli che, in altri ambiti, propagandano “tolleranza”, “rispetto per gli altri”, “solidarietà” e “pari diritti per tutti”. NON gradire una categoria di persone, per i loro pensieri, in un’attività pubblica è DISCRIMINAZIONE, punto.

12 agosto alle 16:11

E’ unidecenza, progetti gia’ finanziati per la messa in sicurezza del territorio annullati . Forse avevano poco tempo per capire i danni che stavano facendo…..cominciano le ferie.

11 agosto alle 17:14

Nel nostro parse (Italia) non conviene pagare le tasse, rispettare le leggi, essere disciplinati alla guida, ecc. Sono le istituzioni e i loro rappresentanti che ci insegnano a fregare il prossimo, tanto, così facendo, saremo tutelati in ogni sede. Alla faccia che “la legge è uguale per tutti “. Persino nello sport c’è chi bara impunemente (Foggia, Bari, Cesena, Chievo e persino il Milan). E allora bisogna essere dalla parte del Pres. Gozzi, senza se e senza ma. Forza Entella, abbasso i delinquenti e i magistrati che impunemente li difendono.

11 agosto alle 01:09

Un nuovo progetto vincente di BROAD WAY Cultura e Comunicazione.
The RED LANE, un progetto di sviluppo sostenibile del territorio tra Chiavari e Rapallo. Nata nuotando al Pozzetto, piccola spiaggia tra le rocce, dove sono collocate le sole due boe gialle che permettono di nuotare in quel tratto di mare, l’idea è stata semplice: perchè non farlo lungo tutta la costa? non solo per nuotare, ma anche per escusrioni in Kajak, o solo per immergersi in sicurezza con la maschera?… E l’idea ha preso corpo e struttura strategica. Come farla diventare realtà? Quando le idee sono buone, altri si aggiungono per aiutarle a realizzarsi. Prima il Circolo Pulce di Rapallo per l’ìinnesto coi comuni di Rapallo eZoagli, ma poi infine il botto che accende con Chiavari le tre amministrazioni dei comuni coinvolti.
THE RED LANE è un idea-progetto di Gip Barbeschi :-)

Link al filmato di presentazione THE BIG RED LANE:

10 agosto alle 10:19

sono a favore di matteo spinola

8 agosto alle 10:51

È solo marketing poco corretto, visto che questo gelataio ha aperto i suoi esercizi commerciali in zone di poco passaggio, come quello di fronte alla Chiesa di Rupinaro. I suoi gelati sono veramente buoni (e cari) ma questo non è il modo migliore per farsi pubblicità. Ha calcolato anche che una buona percentuale dei no vax è vegana e non avrebbe inciso sul fatturato, visto che non produce gelati con soia al posto del latte.

8 agosto alle 02:05

a qualcun par davvero ragionevole che un gelataio apponga cartelli irrispettosi su argomenti controversi anche da medici che con il gelato nulla centrano?! Questo significa solo alzare la tensione su argomenti delicati e mettere alla gogna persone che nel giusto o sbagliato agiscono solo per il bene dei propri figli. Sapete che per gli immunodeppressi sono pericolosi tutti i virus, influenze, ecc..magari dovessero preoccuparsi solo delle 10 malattie del vaccino! solo un dato, nel 2017 quattro morti per morbillo in Italia, 7000 morti per infezioni ospedaliere!! le proporzioni sono queste, informatevi! forse i freevax non sono dei così terribili assasini

8 agosto alle 00:44

Ok. Vado al Verdi allora che è più buono

7 agosto alle 15:04

Bravo Matteo!
Sono pienamente d’accordo!

7 agosto alle 13:41
Da Pier Luigi Renzullo su Fogna in mare sanzionata Iren

C
Il CONTROLLATO (IREN -IDROTIGULLIO) che fa anche il CONTROLLORE( colui che fa i prelievi per le analisi non subito appena avvenuto l’incidente ma 36-40 ore dopo l’incidente ben sapendo che se fatte subito…sarebbe stato tragico)

7 agosto alle 13:21

Vergognosa iniziativa in stile nazista. Tutto per della becera ignoranza. (andate a studiarvi come sono scomparse veramente le pandemie). Povera società!

7 agosto alle 11:49

Bravissimi!

6 agosto alle 23:37

È vergognoso !!!!

6 agosto alle 22:52

Al di fuori della moralità sull’utilizzo dell’argomento a fine pubblicitario o no…..
bisogna sottolineare che le vaccinazioni contro malattie come Morbillo, Parotite, Rosolia e Varicella contengono VIRUS VIVI e nei relativi foglietti informativi le case farmaceutiche raccomandano la quarantena dei vaccinati nelle 6 settimane successive alla somministrazione, proprio al fine di evitare il contagio delle categorie meno protette come gli “individui con una ridotta resistenza alle malattie”, quali i bambini e gli immunodepressi di qualsiasi età.
➡️Si può capire ora quanto alte siano le probabilità di entrare in contatto con questi vaccinati in teorico periodo di quarantena (che nessuno fa) ed il concreto pericolo in cui mettono i bambini immunodepressi citati dal proprietario della gelateria rispetto ai non vaccinati e non contagiat

6 agosto alle 19:57

Per una comunicazione “par condicio” sarebbe da sottolineare che le vaccinazioni contro malattie come Morbillo, Parotite, Rosolia e Varicella contengono VIRUS VIVI e nei relativi foglietti informativi le case farmaceutiche raccomandano la quarantena dei vaccinati nelle 6 settimane successive alla somministrazione, proprio al fine di evitare il contagio delle categorie meno protette come gli “individui con una ridotta resistenza alle malattie”, quali i bambini e gli immunodepressi di qualsiasi età.
➡️Si può capire ora quanto alte siano le probabilità di entrare in contatto con questi vaccinati in teorico periodo di quarantena (che nessuno fa) ed il concreto pericolo in cui mettono i bambini immunodepressi citati dal proprietario della gelateria rispetto ai non vaccinati e non contagiati.

6 agosto alle 19:13

E bravo il titolare! L’ignoranza va combattuta anche così.

6 agosto alle 19:09