SportClubby, l’app cresce. Nata due anni fa da un’idea di Biagio Bartoli, che ha subito voluto fare squadra con l’amico e collega Stefano De Amici.

Accolta da Wylab, lo sport tech incubator di Chiavari

In meno di 6 mesi, da quando si è presentata sul mercato, la piattaforma ha prodotto 40mila utenti attivi, centinaia di club affiliati, e ha sviluppato programmi di partnership con alcune tra le più importanti federazioni sportive. Accolta da Wylab, lo sport tech incubator di Chiavari, ad agosto SportClubby ha chiuso un round da 600mila euro di finanziamento, guidato da Oltre Venture e da due dei founder di una delle più importanti sport tech del mondo, la torinese Deltatre, rappresentata in questa squadra da Giampiero Rinaudo e Pietro Marini.

Ma come funziona? Con SportClubby i centri sportivi si iscrivono sulla piattaforma e gestiscono la loro struttura in modo innovativo e social, liberandosi della burocrazia e migliorando l’accessibilità alle attività sportive. Gli utenti partecipano direttamente dall’app seguendo le regole di ogni singolo centro club ed ogni singola attività, riempendo campi e lezioni con semplicità, invitando amici e condividendo eventi ed esperienze.