Si svolgerà giovedì 11 ottobre, a partire dalle ore 9.30 a Villa Bombrini di Cornigliano, il convegno “ALIEM: le specie aliene un rischio per la biodiversità”. Al centro dello studio ci saranno specie come calabrone asiatico (detto anche vespa velutina, punteruolo rosso, mimosa, piralide del bosso e tante altre pianti e animali giunti nel nostro ambiente da altri paesi. La provincia di Imperia, sia in termini di abbattimento di piante (palme in particolare) che di danni all’agricoltura, negli ultimi anni ha pagato un prezzo altissimo.

Progetto finanziato dall’Unione Europea – Programma di Cooperazione Interreg Italia Francia

Alla presenza dell’assessore regionale Stefano Mai, arriveranno relatori da Corsica, Francia, Toscana e Sardegna per parlare di quelle sopra citate oltre a tante altre piante e animali giunti nel nostro ambiente da altri paesi. La lotta alle specie aliene invasive e l’impegno per tutelare la biodiversità nella nostra regione ha assunto, negli anni, un’importanza sempre maggiore.

Aliem contro le minacce di nuove specie invasive

Aliem ha l’obiettivo di creare una rete interistituzionale e scientifica che consenta di condividere informazioni e buone pratiche per la gestione attiva del fenomeno, ma soprattutto di intervenire con tempestività in caso di introduzione di specie che costituiscano serie minacce per la biodiversità dei nostri luoghi. In via Muratori 5 a Genova si terrà proprio un momento di confronto e riflessione su interventi e tematiche legate al rischio rappresentato da queste specie aliene e invasive.