A Sori ripristinati i Crocefissi nelle aule scolastiche. Prima delle festività di Natale l’amministrazione guidata da Mario Reffo ha deciso di ri-mettere i Crocefissi dove mancavano nelle aule scolastiche.

Il dibattito

Su questo gesto, voluto e condiviso non solo dalla Giunta, interviene il vicesindaco Cristiano Benvenuto che dice:

“Rivendico con orgoglio la mia militanza e appartenenza alla Lega, e la mia piena adesione alle sue politiche; anche e soprattutto in materia di legalità, contrasto all’immigrazione quando è clandestina, controllo dei fenomeni migratori. Nel mio ruolo di vicesindaco e assessore faccio ovviamente mio questo bagaglio di idee che condivido peraltro con milioni di cittadini italiani. E’ stato per me una gioia e un onore il rimettere al loro posto i Crocifissi nelle aule della scuola di Sori, da anni ahimè quasi totalmente scomparsi o rimossi. Ritengo importante infatti la salvaguardia della nostra identità”.

Benvenuto riflette sulle Sacre Scritture e se la prende con chi interpreta in maniera fantasiosa i passi di Bibbia e Vangelo per sferrare attacchi politici. Il tema? Sempre lo stesso, quello dei migranti e respinge al mittente le accuse di insensibilità.

“Come amministratore pubblico ovviamente cerco di essere sempre a disposizione dei cittadini; di tutti i cittadini e fra questi ci sono anche diverse persone straniere con alcune delle quali intrattengo rapporti di stima e sincera amicizia: diversi mi hanno anche sostenuto in campagna elettorale. Come mai tutto questo? Chiaramente, se la parola straniero contenuta nel Vangelo di Matteo, che ha un preciso significato, viene tradotta in “immigrato contro le leggi vigenti”, cioè in modo illegale, allora possiamo dare il via a tutte le storpiature che vogliamo. Però bisognerebbe ricordare che Gesù, in diverse parti del Vangelo, invita a rispettare la legalità. Si ricordi, a proposito di Nuovo Testamento, quel brano dove rispondendo ad un quesito sulle tasse, Gesù disse di “dare a Cesare quel che è di Cesare” (Matteo 22, 17 – 21)”.

E con chiarezza e determinazione Benvenuto conclude la sua riflessione così:

“Altro discorso è il contrasto ai vari fenomeni di illegalità legati o meno ad eventi migratori. Su questo sono inflessibile e convinto!Tante persone mi hanno dato la loro fiducia ben sapendo come la penso e sento il dovere di non deluderle”.