Autostrade per l’Italia e Salt hanno risposto alle diverse segnalazioni in relazione allo stato dei piloni autostradali dei viadotti.

Non risultano anomalie che possano inficiare la tenuta statica dei piloni

Nelle scorse settimane sia dall’amministrazione comunale sia dalla minoranza sono partite richieste ad Autostrade per l’Italia e a Salt per avere informazioni sullo stato di salute dei piloni autostradali. Due i punti che hanno suscitato maggior interesse: i piloni autostradali del viadotto di Valle Ragone e sul torrente Petronio. In entrambi i casi le società hanno dichiarato di effettuare costanti verifiche sui due viadotti e hanno confermato che, sulla base delle più recenti verifiche effettuate a seguito delle segnalazioni, non risultano anomalie che possano inficiare la tenuta statica dei piloni. Sono stati ravvisati alcuni ammaloramenti superficiali che restano monitorati per controllarne l’evoluzione nel tempo e che sono inseriti nei programmi di intervento di manutenzione elaborati dalle società. In particolare Salt precisa nella sua comunicazione che, al termine dei lavori per l’installazione delle barriere fonoassorbenti cominciati a inizio della corrente settimana, la società provvederà alla manutenzione ordinaria dei piloni con il ripristino del calcestruzzo “copriferro”.