Anche quest’anno,  dal 30 luglio al 27 agosto,  l’ associazione  “ La baia delle favole  –  ONLUS  “ di Sestri  Levante ospiterà un gruppodi sedici bambini ucraini provenienti dalle famiglie di Chernobyl oltre due accompagnatori, tra cui un’ interprete,avendo ottenuto la disponibilità  delle famiglie italiane alla loro accoglienza oltre a quello,  indispensabile,  di enti pubblici,  di associazioni, di parrocchie, di  imprenditori e di  privati cittadini.                    

  La loro permanenza in  Italia, oltre ad avere una preminente valenza sanitaria,   ha importanti risvolti umani e socio-culturali  che permettono un reciproco arricchimento.

 Nel  recente mese di aprile, come di consueto ormai da molti anni, un gruppo di famiglie accoglienti   si è recato in Ucraina, a loro cure e spese, in occasione del trentatreesimo anniversario della  tragedia nucleare dove ha partecipato alle cerimonie ufficiali, è stato ricevuto dalle Autorità , ha incontrato i bambini e le loro famiglie  ed è stato protagonista dello scoprimento di due grandi targhe, scritte in italiano ed in ucraino,di ringraziamento e di gratitudine nel Memoriale del distretto di Lubny, una in ricordo del sacerdote della Diocesi di Chiavari don Michele Costa, primo organizzatore della riabilitazione  dei minori colpiti dalla catastrofe nucleare, e l’altra rivolta alle famiglie italiane , alla associazione “La Baia delle Favole –Onlus”, al Comune di Sestri Levante, primo Comune organizzatore, e a quelli vicini per il loro contributo attivo al miglioramento e al risanamento dei bambini.  Dette cerimonie sono state riprese, e trasmesse, dalle televisioni locali della Regione di Poltava e sono state oggetto di un articolo sulla BBC News Ukraina.