Un appuntamento che si rinnova da diversi anni quello con i bambini provenienti dall’area di Chernobyl che vengono ospitati a Sestri Levante per un periodo di vacanza grazie al lavoro dell’associazione “La Baia delle Favole”. Ieri gli amministratori e i consiglieri comunali di Sestri Levante hanno dato loro il benvenuto ufficiale della città che li ospiterà fino al 27 agosto. A seguire il consueto pranzo offerto dal Circolo Santo Stefano, sempre attento e sensibile nel sostenere iniziative di solidarietà. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

Resteranno nella città dei due mari fino al 27 agosto

Quest’anno sono 16 i bambini e ragazzi che trascorreranno le vacanze a Sestri Levante, dove ogni giorno frequenteranno i centri estivi comunali con i bambini della città per vivere insieme giornate di mare, gite e giochi. Al termine delle attività rientreranno nelle famiglie volontarie dell’Associazione Baia delle Favole, situate in diversi Comuni del Golfo del Tigullio, che si sono rese disponibili ad accogliere i bambini durante il periodo di permanenza. È proprio questa stretta collaborazione fra istituzione e mondo del volontariato a rendere possibile un’esperienza così profonda e ormai radicata nell’estate sestrese. Oltre alla Baia delle Favole, altre Associazioni di volontariato e culturali, i Circoli, i Civ, le parrocchie, esercizi commerciali e balneari e semplici cittadini si stanno coordinando per rendere possibile e piacevole la vacanza dei bambini ucraini attraverso varie attività, quali la raccolta fondi per sostenere le spese di viaggio, l’organizzazione di diversi momenti di festa, la messa a disposizione di doni.