Sestri Levante ancora tra i Comuni Ciclabili della Liguria, un riconoscimento che premia le politiche per la mobilità sostenibile cittadina.

Sestri Levante riconfermata tra i Comuni Ciclabili

Si è tenuta questa mattina, a Verona, la cerimonia ufficiale di consegna del premio per i Comuni Ciclabili che ha visto Sestri Levante confermarsi tra i pochi comuni liguri che offrono un ottimo grado di ciclabilità e attenzione alle politiche relative alla mobilità sostenibile. Il riconoscimento è stato ritirato dal Consigliere Andrea Garibotto.

Comuni Ciclabili è una iniziativa che misura e attesta il grado di ciclabilità dei Comuni italiani ma anche un autorevole strumento di informazione per il cicloturismo. Si tratta di un progetto che premia gli sforzi delle Amministrazioni che mettono in pratica misure concrete per la promozione della mobilità in bicicletta, misurando e attestando il grado di ciclabilità dei Comuni, cioè l’insieme di infrastrutture e azioni che li rendono adatti a essere vissuti e visitati in bicicletta. Il riconoscimento viene assegnato da FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta – la più grande associazione ciclo-ambientalista italiana, con quasi 20.000 soci attivi.

Il riconoscimento viene conferito a Sestri Levante per la presenza di 5 km di piste ciclabili, di cui 1,5 km nei parchi Mandela e nel quartiere della Lavagnina, che percorrono la città e che si uniscono alla presenza di 8 strutture “albergabici”, cioè attrezzate per il ricovero delle biciclette o il loro eventuale noleggio, e di un servizio di bike sharing disponibile sia per i cittadini che per chi visita la città.
Sono poi numerose le iniziative e le manifestazioni attraverso le quali il Comune di Sestri Levante, spesso con la preziosa collaborazione di FIAB Tigullio Vivinbici, si fa promotore di una mobilità più sostenibile, tra cui Bimbinbici, il servizio Bicibus, la Settimana Europea della Mobilità, il recupero delle biciclette usate al Mercato del Riuso, la Ciclofficina, quest’ultima gestita direttamente dall’ass. Vivinbici che organizza anche numerose gite fuori porta che prevedono l’utilizzo della bicicletta.
A queste misure, attive già da tempo sul territorio, si è aggiunto il progetto comunitario FrontIt che Mediaterraneo Servizi, società in house del Comune, ha realizzato insieme a istituzioni e aziende partner italiani e francesi. Il progetto ha consentito la creazione del portale “Ebike’ngo”, dedicato al turismo su due ruote e alla sua promozione attraverso lo sviluppo di pacchetti turistici ad hoc nelle aree di cooperazione – Costa degli Etruschi, Tigullio, Sardegna del nord, Corsica orientale e Costa Azzurra-. Il progetto ha consentito l’acquisto di biciclette a pedalata assistita fornite di un mini tablet con diverse app tra cui un servizio per verificare la disponibilità di strutture ricettive bike-friendly in grado di prenotare direttamente sia il pernottamento che servizi collaterali come il trasporto bagagli o il noleggio bici.

Leggi anche:  Recco, conclusi i lavori di pulizia dei rivi

«La sostenibilità ambientale è un tema che ci è caro da sempre e che oggi più che mai rivela la sua importanza strategica per il futuro del nostro mondo – commenta il Sindaco Valentina Ghio – Il nostro impegno si sviluppa su diversi fronti, dalla differenziazione dei rifiuti alla loro riduzione, al riciclo e alla promozione di stili di vita più sani e consapevoli, includendo in questo la mobilità sostenibile. Ricevere riconoscimenti come quello di Comune Ciclabile ci rende contenti soprattutto perché attesta che stiamo facendo qualcosa di concreto per preservare il nostro ambiente e il nostro futuro».