Sestri Levante, proseguono i lavori di sistemazione dell’area di Renà, cominciata la seconda fase di interventi.

Renà, al via seconda fase interventi

Come noto, la notte tra il 29 e 30 ottobre 2018, in regime di allerta idrogeologica rossa, si è verificata una forte mareggiata che ha comportato gravi criticità nella zona di Borgo Renà – via Vespucci – e che in particolare ha causato la demolizione della piazzetta-belvedere, della sottofondazione della strada e l’accumulo massivo di sabbia sulla carreggiata stradale.
L’Amministrazione Comunale di Sestri Levante è intervenuta immediatamente per procedere al ripristino della situazione di normalità, avviando una prima fase di lavori necessari alla messa in sicurezza della strada di Borgo Renà a tutela della sicurezza pubblica, dell’abitato e dei servizi pubblici di primaria importanza e ripristinando le condizioni di sicurezza della viabilità. Tali interventi hanno comportato una spesa di circa 30mila euro.

Contestualmente è stato dato incarico per la redazione di una perizia preliminare delle ulteriori azioni indispensabili e urgenti per il completamento di tutti gli interventi di ripristino. Si tratta di interventi che si sono resi necessari a causa delle persistenti instabili condizioni meteo marine, le quali non hanno consentito l’esecuzione organica di alcune delle lavorazioni più urgenti, in particolare quelle da effettuarsi con accesso diretto dall’arenile.
Proprio in questi giorni, considerato che le condizioni meteo-marine permettono di intervenire anche con accesso diretto dalla spiaggia, l’Amministrazione Comunale, in accordo con l’Ufficio Tecnico, ha disposto il proseguimento degli interventi, con una prima fase che vedrà la realizzazione del piede dell’opera di sostegno di via Vespucci. A seguire si procederà con la ricostruzione della zona di piazzetta–belvedere e del parcheggio adiacente, fortemente danneggiati: l’intervento prevede il rifacimento della scogliera, il riempimento delle zone sifonate, asfaltature, la posa delle ringhiere di protezione.

Leggi anche:  Sdraiato in piazza tra l'indifferenza dei passanti: la denuncia

Questi interventi comporteranno una spesa complessiva di ulteriori 150mila euro e consentiranno di rendere nuovamente fruibile la zona.