Dopo l’interrogazione dei consiglieri comunali di minoranza di Sestri Levante Gian Paolo Benedetti e Marco Conti che chiedevano chiarimenti sul superamento dei limiti previsti per i parametri batteriologici nel pozzo di via Paggi 2 e l’attivazione dei controlli idraulici e igienico-sanitari, ecco la smentita di Gian Paolo Abbate, amministratore della Sap, Società dell’acqua potabile. A darne notizia l’edizione odierna de Il Secolo XIX.

I consiglieri di minoranza chiedevano chiarimenti sul superamento dei limiti previsti per i parametri batteriologici nel pozzo di via Paggi

“I valori sballati rilevati e segnalati dall’Asl 4 in seguito campionamento del 27 febbraio riguardano l’acqua prima del trattamento al cloro – dice – quella campionata, dov’è stato rivelato il supero sui coliformi per un solo batterio, non è acqua che arriva agli utenti. L’Asl preleva l’acqua in diversi punti, dalla sorgente fino all’acqua erogata all’utenza. In questo caso – conclude Abate – il supero è stato riscontrato dei consueti trattamenti all’acqua da erogare agli utenti”