Quello di ieri sera a San Colombano Certenoli è stato un consiglio comunale con grande partecipazione di pubblico: al centro la provinciale 225 dopo l’incidente mortale in cui ha perso la vita il 18 marzo scorso il 53enne Mario De Barbieri.

Provinciali 225 e 42, “l’incrocio mortale”

Tra gli argomenti cardine del consiglio comunale tenutosi ieri sera a San Colombano la condizione di pericolosità della provinciale 225 “della Fontanabuona”, dove domenica 18 marzo a Calvari è avvenuto l’ennesimo grave incidente in cui ha perso la vita Mario De Barbieri, 53 anni, mentre era alla guida della sua ape.

È stata innanzi tutto accolta la richiesta del gruppo di minoranza di Territorio e Sviluppo di far installare un impianto semaforico a Calvari all’incrocio fra la 225 con la 42 “del Passo di Romaggi”, proprio laddove si è verificato l’ultimo incidente mortale: non prima del passaggio di proprietà della strada dalla Città Metropolitana all’ANAS, riferisce il consigliere e capogruppo di Territorio e Sviluppo Claudio Solari. La minoranza ha richiesto anche maggiori controlli sui parcheggi pericolosi lungo la S.P.225 e più funzionalità dei velox per limitare la velocità.

Leggi anche:  Inchieste, approfondimenti e interviste su Il Nuovo Levante da oggi in edicola

Fra i temi anche la frana lungo la provinciale 42 che sta tenendo isolata la Val Cichero: positive informazioni in merito ai fondi economici necessari per il ripristino della frana a Maggiolo, nel territorio comunale di Mezzanego, sono arrivati dal Sindaco Giovanni Solari, mentre il Vicesindaco Zavatteri ha illustrato nel dettaglio i lavori di ripristino del vasto cedimento della sede stradale sulla S.P.42 in località Fregarie da parte della Città Metropolitana, tempi che, riferisce sempre Claudio Solari, si devono allungare per i passaggi burocratici di rito.