“La Rovido-Saea storica azienda di Carasco che si occupa della distribuzione di giornali rischia la chiusura, il massimo impegno della Regione Liguria per salvaguardare il posto di lavoro a 14 famiglie”. Il consigliere regionale Giovanni Boitano ha partecipato stamattina mercoledì 19 dicembre  alla riunione dei capigruppo che hanno incontrato i lavoratori e le rappresentanze sindacali.

Predisposto un ordine del giorno teso a mettere in campo tutte le iniziative possibili per scongiurare la chiusura dell’azienda

La crisi parte da lontano, riguarda il settore dell’editoria ed ha finito per coinvolgere l’azienda di Carasco, da oltre quarant’anni presente nel settore della distribuzione nel Tigullio e Golfo Paradiso, costretta a fare i conti con la disdetta di diversi fornitori.

A causare la rescissione dei contratti un disegno di concentrazione finalizzato a favorire i grandi distributori a discapito delle piccole realtà quali Rovido-Saea.

“E’ stato predisposto un ordine del giorno – conclude Boitano – che sarà approvato in occasione del consiglio regionale in programma domani, teso a mettere in campo tutte le iniziative possibili per scongiurare la chiusura dell’azienda e la perdita di ulteriori posti di lavoro nel Tigullio”.