Dopo la fase 1 per affrontare l’emergenza, con l’inizio del nuovo anno si entra nella fase 2, altrettanto importante come evidenziato più volte dal sindaco Carlo Bagnasco: quella della ricostruzione a seguito dei danni ingenti provocati dalla straordinaria mareggiata del 29 e 30 ottobre scorsi.

Riqualificazione lungomare, Rapallo approva il progetto

Tra gli atti recentemente deliberati dalla giunta comunale, ecco infatti l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo per l’intervento di riqualificazione illuminotecnica e dell’arredo del lungomare Vittorio Veneto: lungomare che risulta una delle infrastrutture pubbliche che più hanno subito danneggiamenti a causa dell’impeto delle onde e dell’impatto con alcune delle imbarcazioni ormeggiate nel porto che, rotti gli argini, sono andate ad impattare gli scogli e la ringhiera della passeggiata a mare.

L’intervento si svilupperà sostanzialmente in tre punti. In primis il ripristino della ringhiera a fronte dei danni subiti causa mareggiata: la struttura verrà ripristinata con elementi in ferro zincato (con eventualità di utilizzare l’acciaio inox). Prevista anche la pavimentazione in “tappeti” di pietra arenaria e la predisposizione dell’impianto di illuminazione artistica delle aiuola, per un effetto particolarmente suggestivo.

Leggi anche:  Sestri Levante piange la scomparsa di Paolo Bregante

«L’intento è procedere quanto prima con il ripristino della ringhiera e con la predisposizione dei sottoservizi necessari alla realizzazione dell’impianto di illuminazione del verde – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Arduino Maini – Un intervento, quest’ultimo, strettamente legato alla successiva sistemazione della pavimentazione in asfalto rosso, tratto ormai caratteristico del lungomare cittadino: a finanziarlo sarà Iren, esecutrice della posa delle tubazioni per il nuovo depuratore in località Ronco».

In programma anche il ripristino e la messa in sicurezza del molo dei primeri, l’approdo pubblico di Rapallo, posto al centro della passeggiata a mare e a sua volta fortemente danneggiato dalla mareggiata e dal conseguente urto delle imbarcazioni. La giunta comunale ha preso atto della proposta di fattibilità presentata lo scorso 20 dicembre dal Provveditorato delle Opere pubbliche: tale progetto potrà essere integrato con ulteriori e successivi interventi, volti alla realizzazione di una “rotonda sul mare” che richiami la pittoresca struttura in stile liberty, un tempo elemento di abbellimento della passeggiata a mare.