Operazione riqualificazione del quartiere Sampierdicanne. Così è stato soprannominato il progetto di sistemazione,
ammodernamento e messa in sicurezza del quartiere di Sampierdicanne, dove l’amministrazione Di Capua ha
individuato alcuni interventi prioritari per migliorare la vivibilità dell’area e la sicurezza stradale di Via S. Rufino.
Sicurezza del territorio e degli abitanti.

Riqualificazione del quartiere Sampierdicanne

Inserito all’interno del progetto per la mitigazione del rischio idrogeologico del torrente Rupinaro, partirà entro fine
2019 la messa in sicurezza del rio della Bona, che verrà deviato dal suo letto originario creando un nuovo torrente a
cielo aperto con brevi tratti tombinati, fino ad immettersi nel Rupinaro. Previsto, all’interno del piano di lavoro, anche il rifacimento di tutte le canalizzazioni delle acque bianche a monte del rivo.
Un secondo intervento comunale interesserà la regimazione delle acque meteoriche di Traversa di via San Rufino. Il
progetto definitivo, firmato dall’Ing. Scaglione per un importo di 300.000 euro, riguarda l’insieme di interventi tecnici messi in atto per eliminare il problema di allagamenti localizzati in Via Ritrovato e il conseguente cedimento del terreno e del manto stradale.

Il Sindaco Di Capua ha accolto la richiesta degli abitanti, reperendo le risorse necessarie per procedere con la posa di nuove condotte, mettendo in sicurezza il tratto in oggetto. Parallelamente all’iter per l’acquisizione graduale della strada interpoderale di Maxena Case Sparse, sono stati predisposti diversi lavori di manutenzione straordinaria del tratto di strada che collega il quartiere di Sampierdicanne con Maxena, Campodonico e Sanguineto. Saranno ripristinate le condizioni di sicurezza nei tratti parzialmente franati
(dove non sono presenti cordoli o guard rail), si procederà anche con l’installazione di reti anti caduta massi, con la
regimazione delle acque e la tombinatura di alcuni canali che costeggiano tutto il percorso.
450 mila euro la spesa complessiva per il progetto definitivo, esecutivo e il coordinamento della sicurezza ad opera
dell’Ing. Erik Parpaglione.
Importanti, anche, gli investimenti per il miglioramento della sicurezza stradale di Via San Rufino.
«Abbiamo eseguito diversi sopralluoghi per recepire le istanze degli abitanti sul problema dell’eccessiva velocità delle
auto in alcuni tratti di Via San Rufino e, a seguito delle loro numerose segnalazioni, ci siamo impegnati a reperire i
fondi necessari per investimenti importanti in sicurezze stradale e per rendere i passaggi pedonali più sicuri» commenta
il consigliere capogruppo di Avanti Chiavari – Marco Di Capua Sindaco, Dott. Alberto Corticelli.
Verrà, quindi, collocato un semaforo a chiamata, all’altezza dell’ingresso dell’azienda Hi Lex, saranno illuminati anche gli attraversamenti pedonali secondo le norme di legge e inserite diverse colonnine di segnalazione, con possibilità di controllo della di velocità.
Riqualificazione zone di aggregazione sociale.

Leggi anche:  A12, chiusa stasera l'entrata della stazione di Sestri Levante

Il restyling di piazza Salvo D’Acquisto diventa l’intervento prioritario per la riqualificazione di una zona di ritrovo
centrale per il quartiere, frequentata da bambini e ragazzi, famiglie ed anziani. Attualmente l’area presenta alcune
criticità importanti, evidenziate dalla presenza di un recente intervento di realizzazione di una piccola area giochi in Via Emilio Ritrovato, che, a causa di errate valutazioni in fase progettuale, ha da subito presentato gravi problemi di
mantenimento in essere, per la mancata valutazione dei sottoservizi e dei canali che ne interessano il perimetro. Inoltre, la struttura è stata suddivisa in diverse aree separate e, pertanto, risulta di difficile utilizzo e fruizione da parte degli abitanti.
L’ipotesi progettuale di sistemazione di piazza Salvo D’Acquisto determinerà una nuova viabilità, con diverse attività aservizio del quartiere.

Nello specifico: un percorso vita con attrezzi, aree pubbliche con sedute, un’area giochi per
bambini con altalene, scivoli, giochi a molla, tavoli per il ping pong in cemento anti vandalismo, un’area svago e relax,due campi da bocce e un campo polivalente per adolescenti. L’attuale area giochi di Via Emilio Ritrovato verrà
trasformata in un parcheggio di quartiere che, di fatto, aumenterà la dotazione di posti auto rispetto a quelli attualmenteesistenti (da 95 stalli auto si passerà a circa 125). E’ previsto, anche, l’aumento delle zone verdi dell’area con posa di alberi ad alto fusto.

Conclude il sindaco Marco Di Capua, «Attenzione a 360° per un quartiere che necessità di alcuni interventi strutturaliper aumentare la sicurezza del territorio e delle persone che vi abitano. La mia amministrazione ha previsto anche unprogetto di manutenzione straordinaria del Palazzetto dello Sport, relativo all’efficientamento energetico della struttura, suddiviso in lotti funzionali per un costo complessivo pari a 1.800.000 euro. Il primo lotto ha come oggetto l’efficientamento dell’involucro edilizio, con rifacimento del tetto, la sostituzione della caldaia e l’installazione di unnuovo impianto solare fotovoltaico. Il secondo, invece, si riferisce al restyling degli spogliatoi, alla costruzione di nuovo impianto elettrico, di riscaldamento e alla messa in sicurezza da eventi alluvionali. Infine, il terzo lotto comprende la sostituzione degli infissi e alcune opere strutturali per il miglioramento sismico».