Torre Fara, dopo le polemiche delle ultime settimane, quali sono le modifiche al progetto? Il sindaco Marco Di Capua illustra le principali variazioni inerenti le opere pubbliche e la quantità di standard previsti nel recupero dell’ex Colonia Fara di via Preli.

Ex colonia Fara, le principali modifiche al progetto

«In sintesi si prevede un ridimensionamento, volto a contenere i rischi per l’eccessiva ampiezza del fronte scavo, del parcheggio interrato. Una riduzione che porterà benefici di carattere distributivo attraverso una netta distinzione tra aree pubbliche e private ed un aumento di tre stalli pubblici. Modificate, poi, le sistemazioni a verde, i percorsi pedonali d’accesso alle aree pubbliche e private e l’arredo urbano della passeggiata e del nuovo collegamento pubblico con via Preli». Le due aree in questione sono state infatti nettamente separate, con il giardino botanico in superficie che resterà su terreno naturale per tutta la parte di ponente dell’area.

Le modifiche inerenti arredo urbano

Riguardo all’arredo urbano, invece, la pavimentazione pubblica sarà uniformata a quella prevista nell’ex cantiere di Preli, con pietra arenaria di colore grigio, mentre saranno eliminate le luci a terra privilegiando corpi illuminanti a led. «Tra le altre variazioni previste, lo spostamento in superficie dell’area parcheggio pertinenziale alla funzione ricettiva ed alla SPA, con posteggi protetti da un pergolato; il ridimensionamento della SPA/Centro Benessere e dell’area solarium piscina in superfice, che saranno sovrapposte da una scala di collegamento che avrà funzione anche di uscita di sicurezza. Eliminate, infine, le previste 99 cabine balneari sottostanti la passeggiata».

Leggi anche:  Diletta Leotta a Sestri Levante e Chiavari

Il 15 e il 16 settembre l’ex colonia Fara riaprirà al pubblico

Il Collegio di Vigilanza, il 9 maggio 2018, ha autorizzato le variazioni, dopo il nulla osta della Soprintendenza. Intanto, l’opera prosegue e sabato 15 e domenica 16 settembre si terranno due nuovi open day voluti dalla proprietà. Sarà possibile infatti, visitare un appartamento campione, percorrere gli ampi saloni e le camere del boutique hotel, ormai terminate, e godere dell’emozionante panorama – a picco sul mare – da ogni livello della Torre. A seguire, l’area sarà visitabile su appuntamento.