Energetika Ambiente, che attualmente gestisce i rifiuti nei comuni di Rapallo e Zoagli, ha presentato ricorso al Tar chiedendo la sospensione della concessione ad Aprica.

Si rischiano tempi lunghi per l’affido della nuova gestione dei rifiuti

Il nuovo appalto di oltre 36 milioni di euro lo aveva vinto Aprica spa ma l’attuale gestore dei rifiuti, Energetika Ambiente, ha presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale. Affidando la nuova gestione dei rifiuti ad Aprica il comune di Rapallo spera risolvere alcune criticità nella raccolta: le percentuali della differenziata stentano a decollare e la città è assai indietro nel cronoprogramma. Aimeri prevedeva che Rapallo raggiungesse il 65% di differenziata nel 2012, mentre ancora oggi si è fermi a poco meno del 53%, posizionando Rapallo solo all’88° posto nella classifica di Legambiente sui comuni più virtuosi nella raccolta dei rifiuti. Con la presentazione di questo ricorso i tempi potrebbero allungarsi ulteriormente. Se infatti il Tar decidesse di dare la sospensiva la nuova gestione dei rifiuti non potrà essere operativa già da settembre come previsto.