Piogge diffuse e persistenti sulla Liguria, tali da portare ad un allungamento di tutte le allerte in corso, ma situazione sotto controllo nonostante la precedente nevicata abbia contribuito ad ingrossare i corsi d’acqua: questo è quanto è emerso dal punto stampa di oggi, domenica 11 marzo, in Protezione Civile, alla presenza dell’assessore regionale Giacomo Giampedrone, del Sindaco di Genova Marco Bucci e dei tecnici dell’Arpal.

Previsioni confermate

La Protezione Civile ha emesso alle 12.04 un nuovo bollettino con il prolungamento dell’allerta: Arancione fino alle 18 di domani sul Levante (zona C) e poi Gialla fino a fine giornata, Genova e Savona (zona B) restano in Arancione fino alle 18 di oggi e poi Giallo fino alle 14 di domani, il resto della Regione prolunga l’allerta Gialla fino alle 14 di domani.

Il quadro ha tendenzialmente confermato le previsioni di ieri, con il peggioramento sulla zona di Levante dove nelle prossime ore pioverà di più. Le cumulate massime sono 100 mm in 6 ore, la zona più colpita è il ponente genovese.

Il punto su Genova con il Sindaco Bucci

Situazione sotto controllo anche in città: «Nessun corso d’acqua desta preoccupazione e non prevediamo particolari problemi per la partita», ha commentato il Sindaco Marco Bucci.

Piccoli problemi sulla viabilità, con l’interruzione invia Trensasco presso il civico 13, smottamenti al momento sotto controllo sulla strada per Fiorino e 40 metri di transennamenti in via Bologna per caduta sassi.

Viabilità provinciale

Sono in corso alcune valutazioni con i tecnici comunali e regionali: a Serra Riccò è stata chiusa via Domenico Carli, a Stella la SP2 per Ellera è stata chiusa precauzionalmente, a Varazze in via Oltreacqua uno smottamento interessa una palazzina.

Leggi anche:  Al Ducale un incontro sullo sfruttamento sessuale e sul fenomeno "loverboy"

La situazione meteo

Fino a questo momento precipitazioni diffuse e persistenti, puntualmente superiori ai 100 mm, che hanno portato ad innalzamenti di tutti i corsi d’acqua ma con portate non preoccupanti. Possibili ancora temporali, che sono alla base del mantenimento dell’allerta Gialla su B, mentre su C ci si attende dalle prime ore della mattinata di domani una nuova intensificazione dei fenomeni. Nella giornata di lunedì si attendono ancora risposte dai corsi d’acqua, che scontano un pregresso dovuto alla grande nevicata che ha sicuramente contribuito a rendere le risposte più importante a parità di precipitazioni.

Sulle 12 ore, si sono registrati 159 millimetri a Monte Pennello, alle spalle del Ponente genovese, 142 millimetri a Mele, 132, 2 millimetri a Madonna delle Grazie. Nella zona D si segnalano i 108,2 millimetri di Urbe Vara Superiore (Savona), mentre nella zona A ci sono 75.8 millimetri ad Airole; nelle zone E e C fino ad ora cumulate massime inferiori ai 60 millimetri. Sulle 6 ore, invece, Monte Pennello ha toccato 107 millimetri, Mele 95. Da segnalare come l’intensità massima oraria sia stata finora “solo” di 32 mm, ben lontana dai valori a cui purtroppo il territorio ligure è abituato.

Giampedrone, pronti all’azione legale contro siti di previsioni allarmistiche

A margine della conferenza stampa, l’assessore Giampedrone è intervenuto sulla polemica con alcuni siti di informazione meteo che in settimana avevano annunciato l’allerta rossa sulla Liguria: «Sulla vita delle persone e sulle allerte meteo che sono di diretta competenza regionale è vietato scherzare. In Liguria in particolar modo. Ci muoveremo legalmente per tutelare i cittadini e il nostro lavoro contro chi fa del terrorismo sul meteo».