Intensificati i controlli della polizia municipale di Recco su possessori di cani e verifica dei microchip.

Recco, intensificati i controlli sui possessori di cani

A Recco aumentano i controlli sui possessori dei cani. Con personale in abiti civili la polizia municipale di Recco mette un freno alle cattive abitudini di chi, non rispettando i regolamenti, ha comportamenti scorretti rispetto al mantenimento del decoro urbano e la sicurezza del proprio animale. La specifica attività è stata effettuata dagli agenti in Lungomare Bettolo, zona Barcasilo, Spiaggia dei frati, largo dei Mille, via Isonzo, Largo Giovanni XXIII, via XXV Aprile, piazza Gastaldi, via Pisa, via Fieschi e piazzale Olimpia. Controllati una decina di padroni di cani, risultati tutti forniti di guinzaglio, museruola e bottiglietta d’acqua, tutto il materiale richiesto dal regolamento di Polizia Urbana. Nel corso dei controlli sono state compiute anche verifiche a campione dei microchip. I tre cani controllati erano provvisti del chip sottocutaneo. Gli agenti, nel corso del servizio, hanno anche informato i proprietari degli animali sulla necessità di conformarsi a quanto previsto dalle norme comunali, per evitare sanzioni.

Leggi anche:  Torna il 17 agosto a Recco la tradizionale nuotata d'estate

«L’operazione, fortemente voluta dall’Amministrazione, punta ad accrescere l’attenzione verso il mondo animale. Il comandante Mussi ha avviato la creazione di una nuova banca dati che contiene sui microchip dei cani, permettendone l’identificazione in caso di animali lasciati liberi. Intendiamo far crescere fra i cittadini l’attenzione per la sicurezza e la cura del loro animale, oltre a far sviluppare la responsabilità verso il decoro urbano», dichiara il sindaco Carlo Gandolfo.

Notevole attenzione è stata posta anche al conferimento dei rifiuti, con controlli mirati, in collaborazione con il locale comando di Camogli la polizia municipale di Recco ha effettuato verifiche su errati conferimenti attraverso videosorveglianza a Carbonara e a San Rocco.