Riunione, ieri mattina in municipio, tra rappresentanti del Comune di Rapallo e impresa Aprica per gettare le basi – su indicazione dell’amministrazione comunale – di un progetto che preveda l’attività congiunta degli agenti di polizia municipale e degli operatori della ditta che gestisce il servizio di nettezza urbana sul territorio cittadino focalizzata sul contrasto all’abbandono indiscriminato dei rifiuti.

Le soluzioni

Per quanto riguarda la problematica dell’abbandono di rifiuti, uno degli obiettivi è l’acquisto da parte del Comune di nuove foto-trappole da destinare in comodato d’uso ad Aprica per intensificare i controlli nei siti ritenuti più sensibili al verificarsi del fenomeno: infatti, purtroppo, si registra ancora la presenza di cospicui quantitativi di mobilia, elettrodomestici, inerti, materiali speciali. I controlli verranno potenziati anche grazie all’azione degli steward ambientali, che potranno prendere servizio a seguito del decreto di nomina da parte della Città Metropolitana
di Genova, atteso in autunno.

“Stiamo gettando le basi di una collaborazione sempre più intensa e proficua con Aprica – sottolinea Andrea Rizzi, consigliere incaricato alla Nettezza Urbana – Priorità è contrastare in maniera decisa l’abbandono di rifiuti, che è un reato e come tale è punibile con sanzioni anche consistenti, con un giro di vite in particolare sull’abbandono degli ingombranti. Ricordo che è previsto il ritiro gratuito degli ingombranti chiamando il numero verde 800 437678 e che gli stessi possono essere conferiti presso il centro raccolta in località Poggiolino”.