Iniziano sabato 14 aprile in colmata a Chiavari, le esercitazioni pratiche concordate con la presidenza dell’Istituto Tecnico per ragionieri e geometri “In memoria dei morti per la patria” di Chiavari.

Esercitazioni antincendio e di protezione civile

Le prossime attività pratiche con i volontari di protezione civile, seguono gli appuntamenti teorici/didattici svolti questo inverno nell’aula magna dell’istituto, dove tutte le quattro classi quinte hanno aderito a questo innovativo progetto di alternanza scuola – lavoro.

«I futuri geometri hanno attinenza diretta con il tema della protezione civile», spiegano nella propria “mission” i volontari del gruppo di Protezione Civile,  «in quanto saranno loro i futuri professionisti impegnati nei calcoli delle costruzioni, nella scelta dei materiali di edilizia e carpenteria, elementi del sistema di prevenzione e sicurezza della popolazione».

Sabato la prima prova sarà dedicata all’antincendio, con tanto di accensione di una pila di bancali e della successiva operazione di spegnimento. Le varie fasi, dalla “segnalazione” accidentale dell’incendio, alla chiamata radio da parte della sala operativa di una squadra antincendio, all’organizzazione e al coordinamento delle tecniche di spegnimento, allo spegnimento vero e proprio mediante due mezzi muniti di modulo con circa 500 litri di acqua pressurizzata uno e con 1000 litri l’altro. La bonifica e la pulizia dell’area chiuderanno le operazioni esercitative, al termine delle quali sarà approntato un briefing con gli studenti per valutare la correttezza delle azioni compiute.

Leggi anche:  Sabato 21 in piazza Fenice "A forza di essere vento"

Le altre esercitazioni riguarderanno l’attività di radio comunicazioni nell’emergenza, mediante l’uso del mezzo mobile di coordinamento dotato di ogni sistema di comunicazione radio, internet e satellitare. Successivamente, sabato 12 maggio nel parco Tigullio a Lavagna sarà organizzata una vera e propria attività di protezione civile simulando un intervento di svuotamento di un locale allagato. Sarà montata e allestita una vasca da 9.000 litri riempita tramite idrante e acqua non potabile, quindi tramite l’uso di motopompe si procederà allo svuotamento e alla bonifica dell’area. L’ultima esercitazione vedrà protagonisti i nostri amici a 4 zampe. L’unità Cinofila RCL, che dispone di ben 6 cani brevettati e addestrati per la ricerca in superficie, organizzerà prove di ricerca con tecniche adottate nella realtà, dove con l’uso di cavie, si procederà ritrovare soggetti nascosti.

Queste attività rientrano nel piano approvato dalla presidenza dell’Istituto, che ha sottoscritto una apposita convenzione con Radio Club Levante, per l’attività di alternanza scuola – lavoro: ai giovani maturandi che parteciperanno, saranno accreditati crediti formativi. L’associazione rilascerà anche un attestato di partecipazione.