Tra le vittime della tragedia del crollo del ponte Morandi c’è chi si era messo in marcia per concedersi una meritata vacanza ma anche chi si muoveva per lavoro.

Il bilancio dei morti sale a 35

  • Henry Diaz, 30 anni, di origini colombiane ma residente da diversi anni ad Uscio
  • Il crollo del ponte ha tragicamente cancellato un’intera famiglia. Roberto Robbiano, 44 anni, tecnico informatico che era in partenza per le vacanze insieme alla moglie Ersilia Piccinino, di 41, ed il figlio Samuele, di appena 9 anni
  • Anche i tre giovani francesi Nathan Gusman, 20 anni, Melissa Artus di 22 e Nemati Alizè Plaze di 20 erano in vacanza e stavano percorrendo il ponte per poi imbracarsi nel traghetto, destinazione Sardegna
  • Vacanze finite in tragedia anche per Francesco Bello, 41 anni
  • Mirko Vicini, 31 anni e Bruno Casagrande 35, erano due precari residenti a Genova
  • Andrea Cerulli, 48 anni, era un grandissimo tifoso del Genoa, conosciuto da molto nell’ambiente del tifo rossoblu. Lavorava come portuale della Culmv
  • Marjus Djerri e Edy Bokrina erano sul loro furgone pronti per una giornata di lavoro
  • Elisa Bozzo, 34 anni, di Busalla. Ieri i suoi amici, non riuscendo più a sentirla, hanno lanciato l’appello sui social network e in serata purtroppo è arrivata la tragica notizia
  • Juan Carlos Pastenes, di 64 anni, era uno chef
  • Erazzo Trujillio Carlos, di 27 anni, di Arezzo
  • Axelle Nèmati Alizèe Plaze, 21 anni
  • Marta Danisi, 29 anni
  • Juan Ruben Figueroa Carasco, 68 anni
  • Marian Rosca, 36 anni
  • Leyla Nora Rivera Castillo, 47 anni
  • Vincenzo Licata, 57 anni
  • Alberto Fanfani, 32 anni
  • Luigi Matti Altadonna, 34 anni
  • Angela Zerilli, 58 anni