“Quella delle piscine comunali è una storia tormentata che si protrae ormai da quasi dieci anni e che rappresenta uno degli esempi di cattiva amministrazione da parte delle Giunte Lavarello e Ghio”. Il consigliere comunale Marco Conti sulla questione interroga il sindaco e l’assessore competente.

“Il Comune fa da banca a interesse zero”

“I difetti progettuali e strutturali dell’impianto -continua Conti – le vertenze legali sul bando di affidamento e il relativo cambio di gestione, poi la questione delle bollette dell’acqua non pagate dal gestore che hanno portato la giunta comunale, con la discutibile delibera n° 1 del 9 gennaio 2017, a transare il debito di 133.765,69 euro che si era accumulato con una sconto di 20mila euro e la dilazione in dieci anni. Insomma, il Comune che fa da banca a interessi zero!”

Pagamenti bollette dell’acqua nel mirino

“Sul fronte dei pagamenti delle bollette dell’acqua, grazie alle numerose interrogazioni e segnalazioni che ho presentato in questi anni, rilevo la regolarità nel pagamento della rata mensile di 1.000 euro, come da piano approvato, mentre sto monitorando i pagamenti successivi alla transazione in quanto il ricalcolo deliberato da ATO ha portato ad una riduzione della tariffa per gli impianti natatori”.

I dipendenti sono pagati regolarmente?

Inoltre, dopo l’ultima interrogazione relativa discussione in consiglio comunale, a Conti risulta che il pagamento dello stipendio ai dipendenti continua a non essere regolare, con ritardi sulle mensilità di circa tre mesi. “Ricordo, per l’ennesima volta, che se confermato si configurerebbe una violazione delle norme contrattuali e il Comune potrebbe revocare la concessione per inadempienze”.

Leggi anche:  Suonano i campanelli di notte, segnalati cinque ragazzi a Sestri Levante

Il procedimento giudiziario in corso

“Inoltre – riferisce Conti – presso il Tribunale di Genova è pendente un procedimento giudiziario nei confronti del Comune di Sestri Levante e di On Sport in merito al mancato rimborso degli investimenti effettuati dal precedente gestore Circolo Nuoto Lucca, pari a 238.876,82 euro più interessi, per l’avviamento dell’impianto natatorio. L’unificazione dei due procedimenti potrebbe esporre l’ Ente, in caso di condanna, al risarcimento del danno determinato dall’investimento effettuato da Circolo Nuoto Lucca”.

Il contenuto dell’interrogazione

L’interrogazione di Conti a sindaco e assessore competente chiede dunque:

·l’iter del procedimento giudiziario pendente presso il Tribunale di Genova;
·se è stato effettuato un accantonamento nel fondo rischi per contenziosi: se sì, in quale misura sia stata valutata la passività potenziale di questo procedimento; se no le motivazioni;
·quali verifiche ha messo in atto l’amministrazione comunale per accertare la regolarità del pagamento degli stipendi dei dipendenti della piscina da parte di On Sport e i provvedimenti conseguenti.