“Sembrava una strada tutta in salita, dopo i disastrosi effetti del fortunale del 29 e 30 ottobre e invece Rapallo Natalealmare si è rivelata una scintillante festa durata più di un mese. La Befana ieri con la sua ramazza ha spazzato via gli ultimi appuntamenti ma sul piatto sono rimasti numeri davvero gratificanti: sono stati oltre trentamila i visitatori, che hanno apprezzato il caleidoscopico e imponente format natalizio, che ha dimostrato come Rapallo, con la sua offerta per le feste, si sia attestata come interessante alternativa alle località montane”. Finite le feste, è tempo di bilanci per la cittadina.

Le carte vincenti

“Vincente ancora una volta il ricchissimo calendario di eventi e spettacoli – continuano gli organizzatori nel delineare un primo bilancio – l’allestimento coreografico delle vie del centro e delle attività commerciali e naturalmente, fulcro dell’intera kermesse, la Casa al mare di Babbo Natale, installazione unica nel suo genere nel panorama nazionale, interamente realizzata a mano, che quest’anno forzatamente sfrattata dal castello, reso inaccessibile dalla mareggiata, ha trovato in Villa Devoto una location altrettanto suggestiva. Tante le istantanee che rapallesi e ospiti si porteranno nel cuore ancora per un po’ di tempo, dall’incanto etereo delle Farfalle Luminose, al Capodanno sotto le stelle; dalla coreografica carrozza di Cenerentola parcheggiata nel giardino di Villa Devoto, alla parata sbarazzina dei Baffardelli; dai divertenti spettacoli di Circumnavigando, all’eleganza del Carillon Vivente e poi i sorrisi dei bambini della zona rossa del Ponte Morandi, ospitati per una giornata speciale”.

Tempo di bilanci, ma anche di ringraziamenti

Insomma, nonostante il calendario abbia subito un rinvio a causa della rovinosa mareggiata, che ha fatto slittare l’inaugurazione dal 24 novembre al 1° dicembre, Rapallo Natalealmare ha dimostrato di essere ormai un punto di riferimento per il Natale e, in questo particolare Natale, segnato da non poche difficoltà per la città, si è rivelato quel volano per la ripresa, sul quale in molti contavano.
“A tutti coloro che ci hanno creduto e che hanno lavorato alla riuscita di questa edizione, ai turisti che hanno scelto Rapallo, ancora una volta o per la prima volta, un grazie particolare con l’augurio che quello appena iniziato sia un buon anno ma anche un anno buono, non dimenticando mai che “Da soli si va veloci ma insieme si va lontano. Arrivederci all’edizione 2019/2020!”