Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e segretario dell’Ufficio di Presidenza, ha depositato stamani un’Interrogazione a Risposta Immediata, sottoscritta anche dal collega Angelo Vaccarezza, in merito ai ritardi nella circolazione dei treni sulla tratta ferroviaria del levante genovese a seguito dei lavori
di manutenzione straordinaria alla galleria San Martino, con la chiusura fino al 2 settembre di uno dei due binari di transito dei convogli tra Genova Brignole e Quarto.

«Disservizi aggravati anche da mancata informazione»

«Con questa Interrogazione – spiega Muzio – chiedo alla Giunta regionale quali iniziative intenda intraprendere per ridurre i disagi che stanno gravando sugli utenti servizio ferroviario a seguito di questi interventi di manutenzione».
«Nonostante la rimodulazione degli orari dei treni – prosegue il consigliere regionale di Forza Italia – dall’inizio del mese di luglio tutti i convogli da e per il Levante stanno accumulando ritardi notevoli, in modo particolare nelle fasce orarie che interessano i lavoratori pendolari. Il disservizio per i viaggiatori, inoltre, è aggravato dalla mancata puntuale informazione dei cambi di orario e della piattaforma di arrivo e partenza dei convogli».
«Prendo positivamente atto – conclude Muzio – delle dichiarazioni di quest’oggi dell’assessore regionale ai Trasporti, Gianni Berrino, che con tempestività si è attivato presso Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia per attenuare gli attuali disagi. Attendo la discussione in Consiglio della mia Interrogazione per conoscere l’esito di questa iniziativa dell’assessore e quali soluzioni concrete gli siano state prospettate dai dirigenti di Rfi e Trenitalia».