Ieri mattina si sono incontrati con l’amministrazione comunale di Santa Margherita Ligure, il sindaco Paolo Donadoni, l’assessore Valerio Costa e la consigliera Carmela Pinamonti, i rappresentanti dei commercianti, Paolo Barabino del Civ, Augusto Sartori di Ascom, Alessandro Palli di Santa 2.0, e alcuni esercenti, che hanno rappresentato criticità legate alla contrazione dell’orario in cui è consentito tenere la musica accesa nei locali durante la stagione estiva.

Al venerdì e al sabato spegnimento rimandato alla 1.30 di notte

Nel pomeriggio si è svolto un ulteriore incontro in cui, alla luce di quanto in precedenza espresso, è stata definita una soluzione concordata che conferma il limite orario per le h 0.30 per 5 giorni alla settimana e prevede la possibilità di mantenere la musica – con i limiti di volume di cui al vigente regolamento comunale – fino alle h 1.30 nelle sole sere di venerdì e sabato dei mesi di luglio e agosto, per salvaguardare la vocazione turistica cittadina contemperandola con le esigenze al riposo e alla quiete notturna dei cittadini. Le tre associazioni hanno dichiarato di condividere e si sono rese disponibili a partecipare al programma attivato dall’amministrazione per la lotta all’abuso di alcool dei minorenni. Presto su questo tema verranno quindi intraprese iniziative congiunte.