La violenta mareggiata delle scorse ore che ha falcidiato il Levante ligure ha colpito anche Moneglia: ancora un crollo alla Secca, ed ancora partite casalinghe in dubbio.

Crollo alla Secca

Come già era avvenuto l’anno passato, la violenza del mare non ha dato tregua in località La Secca: l’infrangersi delle onde ha nuovamente provocato una frana fra i massi che sostengono il camminamento pedonale ai margini del campo sportivo e che al contempo fanno da muretto protettivo allo stesso. Il mare ha scavato un buco profondo sotto al campo e, proprio come nella scorsa occasione, è probabile che l’area sarà dichiarata inagibile e che per le partite casalinghe le due squadre monegliesi – il Moneglia che milita in Prima Categoria ed il Monilia in Terza – dovranno trovare campi alternativi per disputare gli incontri di campionato. È previsto comunque nel pomeriggio di oggi un sopralluogo da parte del Sindaco di Moneglia Claudio Magro, per valutare nel merito.

Leggi anche:  Il bilancio della Municipale di Santa Margherita

Danni anche all’accesso per i disabili alla spiaggia limitrofa ed in generale alle strutture degli stabilimenti balneari: quella della Secca è l’unica spiaggia monegliese non protetta da una diga, il che la espone a tutta la violenza del mare che, nel corso degli anni, sta sempre più divorando e reclamando a sé il litorale.