Proseguono, a Sestri Levante, le opere di consolidamento post mareggiata, con nuovi interventi che prenderanno il via a primi di ottobre.

Mareggiata a Sestri, quasi un anno dopo: nuovi interventi a partire da ottobre

A quasi un anno dalla terribile mareggiata del 29 ottobre 2018 il Comune di Sestri Levante, dopo le azioni di ripristino e protezione dei litorali danneggiati, sta avviando ulteriori interventi, mentre ha ricevuto notizia del finanziamento di nuove progettazioni. Gli uffici tecnici del Comune di Sestri Levante hanno lavorato alacremente per predisporre in tempi ristretti diverse progettazioni utili a ottenere copertura finanziaria dai finanziamenti che il Governo ha stanziato e eroga ai Comuni attraverso le Regioni. Un lavoro che viene premiato con il riconoscimento di importanti finanziamenti che consentiranno il proseguimento dei lavori già avviati nei mesi scorsi con il rifiorimento della diga di Portobello e l’affidamento dello studio ambientale e meteomarino all’Università di Genova e con la prima messa in sicurezza dell’arenile di Renà, consentendo anche alle attività di riprendere il proprio lavoro prima dell’inizio della stagione turistica.

Grazie ai finanziamenti ottenuti, a ottobre riprenderanno gli interventi a Renà, con la realizzazione di una scogliera di massi a 45 gradi lungo tutto il litorale e con il ripascimento finale della spiaggia con 15.000 mc. di sabbia. A ottobre saranno anche effettuati gli interventi sui pennelli di Sant’Anna, a difesa dell’arenile della Baia delle Favole. Entro il 31 ottobre il Comune invierà i progetti per l’ottenimento di ulteriori finanziamenti tra i quali quelli per il completamento degli interventi a Renà, il rifiorimento della diga del porto e l’ulteriore consolidamento della diga di Portobello.

Leggi anche:  Piscina di Sestri, risoluzione della concessione a OnSport

In questi giorni, nel corso di un incontro a Sestri Levante, l’Assessore Regionale Raul Giampedrone ha comunicato al Sindaco Valentina Ghio il conferimento al Comune di Sestri Levante di ulteriori fondi a copertura delle progettazioni che il Comune affiderà in queste settimane e che consentiranno di richiedere finanziamenti per proseguire gli interventi di prevenzione del dissesto spiaggia ottagono, di effettuare il riempimento e il ripristino del muro di cinta della terrazza dell’ex convento dell’Annunziata, il consolidamento del muro del “belvedere” sulla Baia del Silenzio, in via dei Cappuccini e il consolidamento del muro di sostegno nell’area adiacente alla chiesa di San Nicolò. Il valore di questi progetti finanziati ammonta a 93.000 euro complessivi.

«Il lavoro assiduo di questi mesi è stato riconosciuto – commenta la prima cittadina Ghio – e ci consente di portare avanti il complesso degli interventi di consolidamento e ripristino in maniera celere e concreta».