Una mareggiata spettacolare ma senza particolari criticità quella delle ultime ore. Il maltempo si esaurirà nel pomeriggio di oggi per poi riprendere con una nuova perturbazione tra giovedì sera e venerdì e nel fine settimana.

Maltempo

È questo il quadro atteso nelle prossime ore sul territorio regionale, come è stato illustrato dal presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, dall’assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone e dai tecnici di ARPAL e i vertici di Capitaneria di Porto e Autorità Portuale.

“Non si sono registrate particolari criticità – ha sottolineato il presidente di Regione Liguria Toti – ma il nostro livello di allerta è massimo. Abbiamo compiuto dei sopralluoghi a Sestri Levante e a Borghetto Vara e i nostri tecnici sono in contatto continuo con il territorio. Abbiamo firmato l’estensione dello stato di emergenza nei comuni colpiti e nei prossimi giorni proseguiremo le verifiche e il computo dei danni in Val di Vara e Val Petronio. Abbiamo invitato i sindaci a procedere nel modo più solerte possibile”.

“Invito tutti a mantenere alta l’attenzione – ha ribadito l’assessore Giampedrone – Visto il grande quantitativo di pioggia che si è abbattuto sul territorio e le frane. Soprattutto invito a evitare di sostare in luoghi pericolosi per via anche delle onde”.

Da oggi pomeriggio la situazione andrà normalizzandosi: il cielo rimarrà prevalentemente coperto e le precipitazioni saranno di nuovo intense a partire da giovedì. Le nuove perturbazioni interesseranno principalmente il levante, con qualche estensione a ponente. Nelle mareggiate odierne sono state osservate onde alte 5 metri con periodo di 10 secondi.

“La giornata ci ha visto impegnati nei sopralluoghi – ha detto ancora Giampedrone – ed è ancora in corso una mareggiata che investe le nostre coste con una certa energia. Nel pomeriggio di oggi cesserà l’allerta, ma sarà una settimana piuttosto complessa. A Rossiglione gli sfollati stanno iniziando a rientrare nelle case: i primi cinque di via Roma hanno già fatto rientro nelle loro case. Stiamo lavorando per far rientrare nei prossimi giorni anche le altre 44″.